Formare gli insegnanti per cambiare il futuro delle ragazze

Le prime due settimane di questo aprile hanno visto i nostri operatori tornare nell’India meridionale, in Kerala, al fianco dei formatori della Fondazione Patrizio Paoletti per lo Sviluppo e la Comunicazione, nostro ente partner. Obiettivo della missione, ancora una volta, sarà un intervento di formazione diretto agli insegnanti locali, provenienti da licei, collegi e università.


Il seminario mira ad aiutare i docenti coinvolti nella formazione, in maggioranza donne, a migliorare la relazione educativa con i propri studenti, appartenenti ai gruppi sociali più emarginati. Il dramma che vivono i loro ragazzi è legato al fatto che nello stato decentrato del Kerala le disuguaglianze economico-sociali diventano nettamente visibili a partire dal 14simo anno di età, quando gli studenti provenienti dalle famiglie povere sono costretti ad abbandonare gli studi a causa delle difficoltà finanziarie.


Migliaia di ragazzi si ritrovano quindi ogni anno ad ingrossare le fila dei minori lavoratori: in particolare, una piaga per tutto il paese è il traffico di migliaia di adolescenti vendute per essere avviate al lavoro nell’industria tessile.

Le storie di queste giovanissime sono agghiaccianti. Le giovanissime operaie vengono acquistate da intermediari che le vanno a prendere a casa per condurle alle fabbriche, dove lavoreranno in turni estenuanti (da 12 a 18 ore consecutive), vivendo in dormitori-prigione, tra abusi, infortuni e violenze. In cambio dei loro servizi, gli intermediari ricevono una percentuale che viene trattenuta dal salario delle lavoratrici.
Quasi sempre le ragazze ricevono un salario inferiore a quanto pattuito. Spesso ritornano alle loro case affette da malattie contratte sul lavoro. In molti casi non fanno più ritorno. Il lavoro nelle fabbriche rappresenta per loro, costrette ad abbandonare la scuola da bambine, una vana speranza di emancipazione.


Il nostro progetto, nato nel 2013 in un’ottica di equità sociale, mira invece a offrire loro una vera possibilità di riscatto, e pari opportunità di istruzione dei coetanei maschi provenienti da ceti più agiati. Premessa fondante del progetto è però la formazione dei docenti locali, portata avanti dal personale specializzato messo a disposizione dalla Fondazione Paoletti. Sostenere gli insegnanti nella missione educativa equivale a risvegliare in loro la capacità di immaginare un futuro diverso per queste ragazze.


Continua a leggere il nostro blog per rimanere aggiornato!

Altri contenuti dal Blog

News

Giorni speciali per i bambini di Tor Bella Monaca

L’altro ieri siamo andati in gita! L’ultima di 3 uscite pensate apposta per i bambini che partecipano alle attività estive del Centro Educativo per l’Infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia di Tor Bella Monaca. Perchè al Centro si sta bene, ma andare a scoprire cosa c’è fuori ci regala nuove emozioni! Ecco cosa ci racconta Federica, […]

READ MORE

News

Un’estate di sorrisi al Centro di Tor Bella Monaca

Dal 20 giugno per 2 mattine e 3 pomeriggi dal lunedì al venerdì, siamo “tutti presenti e sull’attenti!” al Centro Educativo per l’Infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia di Tor Bella Monaca.   Le giornate sono pienissime, di bambini e divertimento. Accogliamo i nostri bimbi con un bel momento di saluto, iniziamo giocando liberamente e poi […]

READ MORE

News

Roma: arrivano le attività estive

Dal 23 maggio accogliamo le domande di iscrizione alle attività estive nel nuovo “Centro Educativo per l’Infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia” di Tor Bella Monaca, che si terranno dal 20 giugno al 12 agosto per bambini e ragazzi dai 4 ai 17 anni. La frequenza alle attività  è gratuita.     Oltre a giocare tanto […]

READ MORE

News

Un grazie di CUORE a chi ci aiuta!

Fortunatamente sono migliaia le persone che, con un cuore generoso e sensibile, ci aiutano a camminare a fianco di tanti bambini e bambini in Italia e nel mondo, per sostenerli nella loro crescita e formare gli adulti di domani.   Grazie di cuore a tutti coloro che si sostengono, perché è una scelta che afferma l’immenso […]

READ MORE