I nuovi numeri dell’emergenza globale

Un rapporto pubblicato recentemente dall’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari ci informa che nel 2023 saranno 339 milioni le persone bisognose di assistenza umanitaria.

 

All’inizio del 2022 erano stimate a 274 milioni. Nel corso di un anno il numero è cresciuto in maniera preoccupante, soprattutto a causa dei conflitti – tra cui la guerra in Ucraina – della crescente insicurezza alimentare, delle minacce di carestia causate dalla siccità, delle spaventose inondazioni: gli ultimi 10 anni sono stati i più caldi mai registrati e il numero di disastri legati al clima è triplicato in 30 anni.

 

La percentuale di persone che hanno necessità di assistenza urgente è raddoppiata in soli 4 anni afferma l’UNOCHA nel report “Global Humanitarian Overview 2023” e saranno necessari 51,5 miliardi di dollari per rispondere al bisogno.

Anche se nel 2022 si è donato di più rispetto al passato, i Paesi donatori hanno devoluto meno della metà di quanto le Nazioni Unite ritenevano necessario.


Ecco qualche esempio: l’appello umanitario più importante per i rifugiati della Siria ha richiesto 6 miliardi di dollari, ma ne ha ricevuti solo il 26,4%. Un andamento simile lo ha avuto l’appello per i rifugiati e gli sfollati dall’Afghanistan e dallo Yemen e la risposta all’emergenza colera che ha colpito l’isola di Haiti.

 l divario tra le esigenze ed i finanziamenti ricevuti non è mai stato così ampio e preoccupante. A subirne le conseguenze più nefaste sono, come sempre, i Paesi più poveri, già messi in ginocchio dalla pandemia da Covid-19.

 

La risposta di New Life for Children di fronte a questa emergenza globale è sviluppare nuove forme di intervento nei progetti attivi, come ad esempio i servizi di sostegno psicologici, continuare la fondamentale azione di formazione di insegnanti ed educatori, supportare i bambini più piccoli e fragili con una nutrizione adeguata, garantire l’accesso alla scuola e a un’educazione di qualità al maggior numero possibile di bambini/e e ragazze/i.

 

Scarica qui il report: https://www.un-ilibrary.org/content/books/9789210024136/read

 

Continua a leggere il nostro blog per rimanere aggiornato!

Bambini siriani profughi dalla guerra
Bambini siriani profughi dalla guerra

Altri contenuti dal Blog

News

La sfida educativa, un tema cruciale

In un mondo in rapida evoluzione, garantire alle nuove generazioni la possibilità di realizzare le proprie aspirazioni è vitale per il loro benessere personale, ma anche per il nostro benessere collettivo. Chi si occupa di educazione può fare la differenza, intervenendo in 4 macro-aree.

READ MORE

News

La scuola regala un futuro ai bambini del Congo

La mortalità infantile elevata, la malnutrizione diffusa, la scarsa copertura vaccinale e il difficile accesso all’acqua nella Repubblica Democratica del Congo costituiscono gli ostacoli maggiori al benessere dei bambini.

READ MORE

News

Il valore dell’arte per i bambini

L'arte non è “solo” uno strumento importante per stimolare la curiosità dei bambini, dare spazio e tempo alle loro emozioni e sostenerne le creatività. È anche una finestra aperta sul mondo.

READ MORE

News

Emozionarsi per imparare

Una scuola che fa entrare le emozioni in classe non è solo impegnata a offrire istruzione in senso classico, ma diventa un’istituzione “formativa” dell'essere umano.

READ MORE